Le origini del Teak

Il teak è uno dei principali legni da piantagione al mondo, noto per la sua incredibile forza, resistenza nel tempo e nobiltà: è il principale prodotto dell’Adriatica Timber Agency, che è in grado di fornirne di alta qualità sia per pavimentazioni che per il decking grazie anche al supporto di uno staff coinvolto nel controllo qualità direttamente sul posto. Questa tipologia di legno è originaria della Birmania, del Laos, della Thailandia e dell’India.
Successivamente è stato trapiantato in altri paesi, tra cui la Nigeria e l’Indonesia: si narra ad esempio che furono i monaci buddisti a portarlo dalla Birmania all’Indonesia.

Alla fine del 1590 l’influenza dei commercianti olandesi ha dato inizio alle piantagioni di teak in Indonesia: il legno di teak veniva impiegato già da secoli nella nautica, ma con l’inizio dell’era del colonialismo olandese i commercianti cercarono risorse ulteriori per rifornire la loro rotta delle spezie a fronte della rivalità con la Gran Bretagna.

Anche se l’Indonesia non è il paese natale del teak, le condizioni climatiche di Java sono ideali per la sua coltivazione. La selvicoltura del teak è stata regolata dall’amministrazione coloniale olandese dal 1602 fino all’indipendenza nel 1961: sotto il ministero dell’Agricoltura il settore forestale è stato istituito come entità indipendente denominata Perhutani e poi nel 1978 diviso su Java come Perhum Perhutani.

Oggigiorno il teak è disponibile sotto forma di piantagioni per evitare le problematiche legate al disboscamento. Perhum Perutani controlla ancora tutte le piantagioni indonesiane di teak , proteggendo e favorendo così l’economia rurale e l’ambiente attraverso un’efficace gestione forestale. Oltre che per le pavimentazioni e il decking, il teak viene utilizzato anche per mobili di lusso, navi e costruzioni decorative. Adriatica Timber Agency fornisce teak in modo legale e sostenibile, in conformità con le politiche  di Perhum Perhutani: scopri il suo catalogo!